Il colore della vita

Un fumetto per raccontare, soprattutto ai più giovani, le origini di AVIS.

“Il colore della vita”, realizzato da AVIS Nazionale in occasione del suo novantesimo anniversario, narra l’amicizia tra Vittorio Formentano, fondatore di AVIS, e Giorgio Moscatelli, che per tanti anni condivise con lui la guida dell’Associazione.

 

Nato dalla collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics e realizzato con il contributo di Fondazione Terzo Pilastro ed Emoservizi, che ne cura la distribuzione, il volume ripercorre i primi passi di AVIS attraverso la voce diretta di due uomini che hanno avuto il merito di trasformare il dono del sangue in un fenomeno sociale simbolo di volontariato, gratuità e anonimato.

 

«Le vicende narrate – sottolinea il celebre sceneggiatore Roberto Dal Prà, che ha lavorato alla stesura del soggetto con il collega Massimiliano Filadoro e con Riccardo Mauri, dirigente di AVIS – si svolgono in un periodo a cavallo tra gli anni Venti, Trenta e Quaranta del secolo scorso. Decenni in cui il nostro Paese ha conosciuto il fascismo, la guerra, le persecuzioni razziali e in cui AVIS ha dovuto affrontare molte difficoltà.
Le 64 tavole disegnate da Giampiero Wallnöfer ripercorrono una vera e propria avventura che – tra entusiasmi e delusioni, volontà di ferro, passione indicibile e dedizione alla causa – ha reso gratuita la possibilità di quelle trasfusioni che ogni giorno salvano molte vite. Trasfusioni una volta permesse solo ai ricchi nonostante il “colore della vita” scorra nelle vene di tutti».

 

questo link è possibile richiedere le copie del fumetto.

 

Le altre pubblicazioni

Il colore della vita
Vademecum per l’uso dei social
Linee guida per l’accoglienza, la chiamata e la promozione
La VIS di AVIS
90 anni di AVIS nella storia della medicina
e nella società
Attendi